lunedì 5 marzo 2012

Risotto ai carciofi

Oggi vi propongo il risotto ai carciofi che ho preparato ieri, domenica. Per pulire i carciofi è meglio indossare dei guanti in lattice monouso, perchè le dita altrimenti rimangono macchiate. Ecco le dosi per 4 persone:
  • 320 gr. di Riso Carnaroli della  Fattoria Serrata Lunga della Maremma
  • 4 carciofi
  • mezza cipolla, uno spicchio d'aglio, prezzemolo, sale
  • brodo vegetale, mezzo litro
  • formaggio grana 2 cucchiai, olio extra vergine di oliva e mezzo bicchiere di vino bianco secco.
Carciofi :violetto di Toscana
Prepariamo i carciofi: tagliamo i gambi dei carciofi lasciandone  circa 2 cm e togliamo le foglie più dure. Tagliamo le punte a circa metà altezza, poi dividiamo i carciofi a metà, eliminiamo l'eventuale fieno, li suddividiamo a spicchi e li tuffiamo in una ciotola con acqua fredda acidulata con il succo di limone. Schiacciamo l'aglio, lo rosoliamo in una padella con 3 cucchiai d'olio e, quando imbiondisce, lo togliamo; mettiamo i carciofi nella padella, sgoggiolati dall'acqua, e li facciamo saltare a fuoco vivo per un minuto circa. Abbassiamo la fiamma e aggiungiamo un mestolino di brodo caldo, copriamo e lasciamo cucocere per 10 minuti, aggiugiamo poi 1 cucchiaio di prezzemolo e pepe. A questo punto cominciamo a preparare il risotto: facciamo soffriggere mezza cipolla con 3 cucchiai d'olio, aggiungiamo i carciofi trifolati e poi il riso. Lasciamo tostare bene il riso, quindi bagnamolo con mezzo bicchiere di vino bianco secco e, una volta fatto evaporare girando sempre il riso, procediamo con la cottura del risotto aggiungendo via via il brodo vegetale. A cottura ultimata, dopo circa 16 minuti, mantechiamo con una noce di burro e del formaggio grattugiato. Buon appetito!

Nessun commento:

Posta un commento